Il nostro sito web non è ottimizzato per la versione del vostro browser.

Visualizza comunque la pagina

Nuovo volto al Centro civico

15 Ottobre 2021 – Interpellanza | Giovanni Wiesendanger

Onorevole Signor Presidente,
onorevoli colleghi di Consiglio Comunale,
avvalendoci delle facoltà concesse dalla legge desideriamo presentare la seguente

INTERPELLANZA

Un volto nuovo anche per i sedimi del “centro civico”.

Già nel corso delle passate legislature la pianificazione del nucleo di Castel San Pietro è stata oggetto di attenzione e, in merito, sono state presentate anche mozioni e interpellanze che avevano l’obiettivo di segnalare l’importanza di procedere a studi pianificatori che potessero preservare le peculiarità dell’area ma anche valorizzarne le funzioni aggregative pubbliche.
L’importanza di un coordinamento degli interventi per questa area che comprende elementi architettonici e storici, pubblici e privati, di grande importanza è stata confermata anche da studi promossi da enti e associazioni che si sono costituiti, ad esempio, nella fase preparatoria dei restauri della Chiesa parrocchiale. Anche nei messaggi municipali che hanno portato, dopo un lungo percorso, agli interventi di ristrutturazione della masseria Cuntitt e delle “Vecchie scuole” hanno fatto rimarcare che quest’area rappresenta un punto strategico del nostro Comune sia dal profilo storico sia che da quello della funzionalità pubblica/privata (servizi amministrativi, religiosi, abitativi e di svago).
A queste funzioni è inevitabilmente legata la questione della viabilità e della disponibilità di spazi per la sosta veicolare che, soprattutto in questi anni caratterizzati dai citati interventi di ristrutturazione degli edifici pubblici attorno al sagrato, ha mostrato tutti i suoi limiti.

Gli interventi di ristrutturazione e/o di conservazioni intrapresi da Comune e Parrocchia stanno ridando all’area un carattere e un valore paesaggistico notevole.
La bellezza di questa parte di territorio che, in una posizione panoramica privilegiata, racchiude i principali elementi della vita sociale e pubblica della Comunità (Casa  comunale, Chiesa, Casa di riposo, sagrato, area verde dei Cuntitt) dovrebbe poter essere percepita anche dalla continuità e della coerenza storicopaesaggistica fra i vari interventi di riqualifica urbanistica.

Con questa interpellanza vorremmo chiedere al Municipio se ha già previsto uno studio che valorizzi la funzione aggregativa dell’area che mette in relazione gli edifici con valenza pubblica citati sopra. Nel caso questo non sia ancora stato previsto, non pensa il Municipio che sia opportuno, al termine degli interventi sulla casa comunale, coinvolgere la Parrocchia e i privati in uno studio che proponga una ristrutturazione degli spazi di accesso agli edifici di interesse pubblico?
Nel rispetto della componente storica e paesaggistica si è pensato a liberare lo spazio del sagrato da vincoli di transito privato?
È pensabile coinvolgere i competenti Uffici comunali, i professionisti che già operano per progetti che prossimamente entreranno nella fase più operativa (come ad esempio il Programma di azione comunale per lo sviluppo insediativo centripeto di qualità) o altre enti che a suo tempo avevano avanzato idee di intervento (Politecnico di Milano) nella valutazione di possibili soluzioni?

Ringraziandovi per l’attenzione, cogliamo l’occasione per porgere i più cordiali saluti.
I consiglieri comunali PPD + GG

Allegati

Risposta del municipio PDF File da 15 Giugno 2024